Lavaggio biancheria albergo: i suggerimenti 

Lavaggio biancheria albergo
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Da sempre ErreBiancheria è il fornitore di fiducia di biancheria da albergo, ma oltre ad acquistare la migliore biancheria da letto e da bagno per hotel è importante sapere come lavarla e come avere un bucato perfetto, per garantire lunga vita ai complementi e tessuti. Per questo il lavaggio biancheria albergo comincia dai detersivi giusti: il consiglio è scegliere quelli ad alto rendimento e basso impatto ambientale, con formulazioni specifiche per il cotone e i bianchi e perfetti per la lavatrice.

In questo modo si otterrà un bianco splendente e si elimineranno le macchie per l’igiene perfetta della biancheria albergo da letto e da bagno. Vediamo altri consigli.

Il primo lavaggio della biancheria albergo

Quando si fa il primo lavaggio della biancheria albergo è importante evitare che si scolori e per questo è importante lavare a freddo – massimo 30° C – e separatamente i colori. In questo modo il colore in eccesso non tingerà i capi bianchi e il tessuto non si restringerà. Solo nei lavaggi successivi si può aumentare la temperatura fino ad arrivare a quella massima indicata in etichetta.

Il suggerimento è di lavare piumini, trapunte e coperte solo dopo in ripetuto utilizzo e sulla base del reale grado di sporco.

Cosa lavare nello stesso carico di lavatrice?

ErreBiancheria consiglia agli addetti di lavaggio biancheria hotel di lavare assieme solo prodotti dello stesso materiale, ad esempio il cotone e di lavare sempre i capi chiari e i capi scuri con lavaggi separati. Altrettanto importante è la scelta del detersivo da usare per lavare la biancheria da letto e da bagno: ottimi sono i detersivi ecologici e quelli privi di sbiancanti e fosfati, dato che per sbiancare i tessuti è perfetto un prodotto ad ossigeno.

Particolare attenzione va data al carico della lavatrice, che va riempita per il 90%: una lavatrice troppo piena impedisce al bucato di ruotare nel cestello e porta a residui di detersivo sui capi e ad una biancheria da letto e da bagno non perfettamente pulita.

Come usare l’asciugatrice per la biancheria di albergo?

Il cotone è un tessuto che restringe molto nell’asciugatrice e non va usato a temperature elevate. Per questo si può togliere dall’elettrodomestico il bucato prima che sia perfettamente asciutto senza mettere mai lana o seta nell’asciugatrice.

Alcune indicazioni e simboli di lavaggio

Tra i simboli di lavaggio presenti sui tessuti e sulla biancheria di albergo si possono trovare:

  • Lavaggio ad umido: si tratta del lavaggio in acqua che comprende bagnatura, prelavaggio e lavaggi principale, estrazione dell’acqua per strizzatura o centrifugazione al termine delle operazioni precedenti. Si tratta di fare questi trattamenti a macchina o a mano;
  • Candeggio al cloro: dopo aver lavato il bucato in acqua si usa un prodotto a base di cloro per eliminare le macchie e migliorare il bianco;
  • Stiratura: serve a dare la forma originaria alla biancheria da albergo con uno strumento, il ferro da stiro, che usa calore e pressione.

In altri casi i tessuti da bagno e da letto potrebbero richiedere il lavaggio a secco che permette di pulire la biancheria con solventi organici. In questo caso il trattamento comprende pulitura, risciacquo, centrifugazione e asciugatura.

Prendersi cura della biancheria per albergo in modo corretto e fare il lavaggio perfetto significa ottenere asciugamani, lenzuola e altri capi che durano a lungo nel tempo. Scopri i set bagno e letto della migliore qualità sul sito ErreBiancheria!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

WhatsApp chat